LUCI OLTRE LE SBARRE Pubblicazione del catalogo della mostra fotografica
novembre 27, 2019

ASINCRONIE L’immagine e il suono tra lo spazio del reale e il film d’archivio

“Asincronie” è un progetto di ricerca che mette al centro le interazioni tra l’immagine e il suono nel cinema, con un focus sul documentario del reale, il film d’archivio e l’audiodoc. E’ ideato e curato dal gruppo di registi dell’associazione 4CaniperStrada in collaborazione con Caucaso Factory di Bologna, Cineteca Sarda, Società Umanitaria di Alghero, Tratti Documentari. Sono previsti incontri, presentazioni di film, seminari e laboratori aperti al pubblico, un offerta culturale inedita e dedicata al cinema d’autore e ai linguaggi audiovisivi, con al centro il cinema quale veicolo di riflessione sul mondo contemporaneo e sulla Sardegna. Gli appuntamenti di novembre si terranno nel neonato Spazio Bunker di Sassari, un luogo d’interazione e aggregazione tra realtà associative e artistiche, uno spazio condiviso per la ricerca e produzione, in cui far transitare opere e autori al di fuori dei circuiti ufficiali.

Tra gli ospiti, il regista Enrico Masi che presenterà per la prima volta in Sardegna il suo ultimo film “Shelter: Addio all’Eden”, prodotto da Caucaso Factory e Rai Cinema, in collaborazione la Sardegna Film Commission  e distributo dall’Istituto Luce, e che terrà il seminario di cultura visuale e sonora dal titolo “Terzo Cinema/Terzo Paesaggio”, utilizzando gli strumenti della geografia critica e della sociologia visuale per analizzare alcune dinamiche del processo di creazione di un opera documentaria, con una particolare attenzione alla dimensione sonora e al confronto tra un possibile terzo cinema e la nozione di paesaggio; il regista Giuseppe Casu dell’associazione Tratti Documentari con la proiezione e l’ascolto de “Il Sottosopra”,  un radiodocumentario girato nelle miniere del Sulcis, co prodotto da Radio 3 Tre Soldi e premiato come Best European Radio Documentary. In collaborazione con Meridiano Zero e la rassegna Visioni Parallele, verrà proiettato il documentario vincitore a Cannes 2018 “La Strada dei Samouni” di Stefano Savona, con le animazioni di Simone Massi, la storia di una famiglia nella striscia di Gaza, colpita da un violento attacco dell’esercito israeliano. Infine chiude il primo ciclo di Asincronie “Cacofonia Armonica”, un laboratorio di ascolto e narrazioni sonore nella storia dell’immagine in movimento tenuto dall’artista visiva Vittoria Soddu.